Home » Green Economy » Il Parco Natura Viva tutela la biodiversità e le specie minacciate

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il Parco Natura Viva tutela la biodiversità e le specie minacciate – I progetti di ricerca e conservazione della biodiversità del Parco Natura Viva

Il Parco Natura Viva tutela la biodiversità e le specie minacciate

Agosto 26, 2023 |

Il Parco Natura Viva è un moderno giardino zoologico situato a Bussolengo, in provincia di Verona, che svolge un ruolo di primaria importanza nella conservazione della biodiversità. La fondazione del Parco risale agli anni Sessanta, quando l’architetto Alberto Avesani trasformò una parte della sua azienda agricola in un’area faunistica. Il progetto originario di accogliere in quest’area animali appartenenti alla fauna locale si estese ben presto ad altre specie, sia autoctone sia esotiche.

Così, nel giugno 1969 fu inaugurato il primo settore del Parco, l’attuale sezione Faunistico, al quale nel 1973 si aggiunse il settore Safari. La sezione Faunistico si visita a piedi e attualmente comprende oltre il 90% degli animali che abitano il Parco Natura Viva. Qui infatti è ospitata una vasta gamma di specie animali provenienti da tutti e cinque i continenti, molte delle quali a rischio di estinzione. Il percorso è suddiviso quindi in macroaree e si snoda lungo circa 5 chilometri, con la possibilità di usufruire di numerosi punti di ristoro.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il Parco Natura Viva tutela la biodiversità e le specie minacciate – I progetti di ricerca e conservazione della biodiversità del Parco Natura Viva
Fonte: Parco Natura Viva – website – Ingresso

La sezione Safari in origine si visitava esclusivamente a bordo del proprio automezzo, in un incredibile e affascinante itinerario tra le diverse specie dell’Africa. Tuttavia, nel 2010 il Parco Natura Viva ha deciso di ampliare la zona pedonale, ridimensionando di conseguenza la sezione Safari e istituendo i “Sentieri d’Africa”. Ciò ha permesso di ridurre considerevolmente la fruizione di auto private, migliorando così la sostenibilità del Parco e la tutela della biodiversità che ospita.

Oltre alle due sezioni principali di cui abbiamo appena parlato, il Parco Natura Viva ospita alcune aree speciali come l’Extinction Park e l’House of Giants. L’Extinction Park è la naturale evoluzione del Parco Dinosauri, presente fin dal 1979, mentre l’House of Giants costituisce un interessante excursus sul tema del gigantismo in natura.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il Parco Natura Viva tutela la biodiversità e le specie minacciate – I progetti di ricerca e conservazione della biodiversità del Parco Natura Viva
Fonte: Parco Natura Viva – website – Extinction Park

I progetti di ricerca e conservazione della biodiversità del Parco Natura Viva

Il Parco Natura Viva è impegnato nella conservazione della biodiversità con numerosi progetti incentrati sulla riproduzione e sulla tutela di specie animali minacciate di estinzione. A tale scopo promuove progetti di ricerca ex situ (lontani dal luogo di origine) e in situ (a favore delle specie nel loro ambiente naturale). I primi comprendono la riproduzione e la cura degli animali in cattività, i secondi si concentrano sulla conservazione degli habitat naturali e delle specie selvatiche.

Inoltre, il Parco Natura Viva conduce ricerche volte a migliorare la gestione degli animali in cattività, in collaborazione con le università e altri enti. Tali ricerche ricorrono a un approccio scientifico per analizzare come l’ambiente fisico e sociale possa influenzare il comportamento, la salute e il benessere degli animali. Il Parco Natura Viva svolge dunque ricerche comportamentali, cognitive e sulla biologia di popolazione. Quest’ultimo ambito di ricerca è particolarmente interessante perché coinvolge diverse discipline, tra cui la genetica di popolazione, l’ecologia e la biologia evoluzionistica.

Un discorso a parte meritano tutti quei progetti volti alla reintroduzione in natura delle specie vulnerabili, come il bisonte europeo o l’ibis eremita.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile
Fonte: Parco Natura Viva – website – Progetto Ibis eremita

Questi progetti si avvalgono del supporto di istituzioni pubbliche e private e della collaborazione con altri giardini zoologici in Europa e nel mondo. Per esempio, il progetto LIFE+ sull’ibis eremita “Reason for Hope” è finanziato dall’Unione Europea e coordinato dall’associazione austriaca “Förderverein Waldrappteam”. L’obiettivo principale del progetto è ripristinare la rotta migratoria dell’ibis eremita, che va dai siti di riproduzione in Germania e Austria all’area di svernamento in Toscana.

Il Parco Natura Viva salvaguarda la biodiversità del Madagascar

Dal 2020 il Parco Natura Viva è impegnato nel progetto Madagascar, un’importante iniziativa volta a salvaguardare la straordinaria biodiversità di questa regione. Il progetto Madagascar nasce dalla collaborazione del Parco Natura Viva con il dipartimento di Scienze della vita e biologia dei sistemi dell’Università di Torino. Grazie anche al contributo di numerosi partner nel corso degli anni, questo progetto ha permesso di incrementare notevolmente le conoscenze sulla ricchezza naturale del Madagascar.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile
Fonte: Parvo Natura Viva – website – Progetto Madagascar

Il Madagascar, infatti, è uno dei principali hotspot di biodiversità, ospitando circa il 5% di tutte le specie vegetali e animali del mondo. Il 90% delle specie che vivono qui sono endemiche e per molte di esse il rischio di estinzione è elevato, in alcuni casi in maniera critica. L’impatto antropico è in gran parte responsabile di questa situazione, a causa della caccia e della deforestazione su larga scala. Per questo è importante intervenire su molteplici aspetti per invertire il più rapidamente possibile questa tendenza.

Il progetto Madagascar ha messo a punto alcune strategie volte alla protezione di questo straordinario ecosistema, che prevedono attività ex situ e in situ. La sensibilizzazione delle comunità locali e il loro coinvolgimento nelle attività di conservazione sono ovviamente elementi fondamentali per la buona riuscita del progetto. In quest’ottica, la costruzione del Centro polifunzionale di Maromizaha nel 2009 rappresenta un grande traguardo.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il Parco Natura Viva tutela la biodiversità e le specie minacciate – I progetti di ricerca e conservazione della biodiversità del Parco Natura Viva
Fonte: Parco Natura Viva – website – Centro polifunzionale di Maromizaha

Il Centro polifunzionale di Maromizaha ha infatti contribuito in modo determinante a creare una comunità consapevole e legata al territorio. Solo per fare un esempio, dal 2009 al 2019 ha formato oltre 50 guide turistiche e di ricerca e 15 pattugliatori e agenti di divulgazione. Inoltre, il progetto Madagascar ha coinvolto negli anni scuole di ogni grado, organizzando attività educative volte a sensibilizzare gli studenti sulla protezione della foresta pluviale.

Fonte: www.parconaturaviva.it

Immagine di copertina: Parco Nautura Viva – website

Green Economy

Leggi anche

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Genitori green: risparmiare e vivere a impatto zero con un bambino – Genitori green: risparmiare con un bambino e vivere in modo sostenibile

Genitori green: risparmiare e vivere a impatto zero con un bambino

Anche voi potete essere genitori green: scoprite come risparmiare migliaia di euro nel primo anno di vita del vostro bambino e ridurre così l'impatto ambientale!
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – SESA Spa di Este aderisce al progetto “Mestieri e futuro” promosso da Confindustria e Settore Education AICQ

SESA Spa di Este aderisce al progetto “Mestieri e futuro” promosso da Confindustria e Settore Education AICQ

L’integrazione tra istruzione e industria ha assunto un ruolo cruciale nell’orientamento professionale degli studenti, e SESA Spa di Este ha aderito al progetto “Mestieri e futuro, la scuola e le realtà produttive del territorio”..
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il terzo volo di prova della Starship di SpaceX: un momento epocale nell’esplorazione spaziale con foto mai viste prima – Foto del terzo volo della Starship di SpaceX: una visione epocale nello spazio

Il terzo volo di prova della Starship di SpaceX: un momento epocale nell’esplorazione spaziale con foto mai viste prima

Le foto del terzo volo di Starship di SpaceX, che rappresenta una pietra miliare nell’esplorazione spaziale, aprono una finestra senza precedenti su quello che ci aspetta nel prossimo futuro.
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – EPBD: la Direttiva sulle Case Green sul tema delle caldaie a gas e il loro destino – Vantaggi e requisiti delle caldaie a gas secondo la direttiva Case Green: investimento per il futuro

EPBD: la Direttiva sulle Case Green sul tema delle caldaie a gas e il loro destino

Dopo essere stata definitivamente approvata in seduta plenaria il 12 marzo 2024, la Direttiva Europea conosciuta come "Case Green" o EPBD (Energy Performance of Buildings Directive), ha suscitato grande interesse sul tema delle caldaie a gas.
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il futuro dell’automobile: elettrico vs idrogeno – Il futuro dell’automobile: una visione integrata fra elettrico e idrogeno

Il futuro dell’automobile: elettrico vs idrogeno

Nel contesto del futuro dell’automobile, due tecnologie stanno emergendo come protagoniste principali: le macchine elettriche e quelle a idrogeno.
Leggi di più
Torna in alto