Home » Economia circolare » SESA Spa Este: una collaborazione innovativa con le università per lo studio del compost e delle comunità batteriche del suolo

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – SESA Spa Este: una collaborazione innovativa con le università per lo studio del compost e delle comunità batteriche del suolo – SESA Spa di Este: crede fortemente nella collaborazione università-industria per una agricoltura sostenibile

SESA Spa Este: una collaborazione innovativa con le università per lo studio del compost e delle comunità batteriche del suolo

Gennaio 11, 2024 |

Numerose sono le iniziative di ricerca intraprese da SESA Spa di Este in collaborazione con rinomate università italiane: l’importanza della sinergia tra il mondo accademico e quello industriale per l’innovazione e la crescita economica del Paese è un tema di rilevanza strategica. Negli ultimi tempi, la Professoressa Barbara Baldan del Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova, insieme al dottor Sebastiano Nigris, ha avviato un’importante indagine sul compost prodotto presso gli impianti di SESA Spa a Este. L’indagine, intitolata “Studio degli effetti del compost sulle comunità batteriche associate a piante di pomodoro”, rappresenta il culmine di un percorso avviato anni fa, fornendo preziose informazioni sull’efficacia del compost sulla comunità batteriche del suolo e delle piante.

Il coinvolgimento di SESA Spa in questa ricerca è motivato dal declino della biodiversità batterica del suolo, causato dalle pratiche agricole intensive che impoveriscono il terreno di microrganismi fondamentali per la salute delle piante. L’ipotesi alla base di questo studio suggerisce che il compost, oltre ad arricchire il suolo di sostanza organica e nutrienti, possa anche aumentare la diversità dei microrganismi, favorendo interazioni benefiche con le piante. Queste interazioni sono particolarmente cruciali nella rizosfera, la regione del suolo in prossimità delle radici, dove una vasta gamma di batteri supporta la crescita e lo sviluppo delle piante, facilitando l’assorbimento dei nutrienti.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – SESA Spa Este: una collaborazione innovativa con le università per lo studio del compost e delle comunità batteriche del suolo – SESA Spa di Este: crede fortemente nella collaborazione università-industria per una agricoltura sostenibile
SESA Spa – collaborazione fra università e aziende – sesaeste.it website

Il pomodoro come pianta modello: studio della diversità dei microrganismi nel suolo attraverso l’applicazione di compost e fertilizzanti

Per condurre lo studio, è stato scelto il pomodoro come pianta modello. Sono state eseguite diverse prove su piante coltivate utilizzando compost non trattato, compost sterilizzato e fertilizzante chimico. Ogni trattamento è stato applicato a 10 piante, e sono stati prelevati campioni di suolo dalla zona radicale e tessuti vegetali per l’analisi.

I campioni raccolti sono stati sottoposti a estrazione del DNA totale e successivamente sequenziati per identificare il microbiota presente. Questo approccio ha consentito di individuare i diversi gruppi batterici e valutare le loro abbondanze relative nei vari campioni. I risultati preliminari indicano che l’uso del compost aumenta la diversità microbica rispetto al suolo non trattato.

È interessante notare che l’aumento della diversità batterica è accompagnato da una significativa variazione nella composizione delle comunità batteriche, soprattutto nella rizosfera e nelle radici delle piante trattate con compost. Ciò suggerisce che il compost possa influenzare positivamente la biodiversità del suolo, aprendo nuove prospettive per la ricerca agricola sostenibile.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – SESA Spa Este: una collaborazione innovativa con le università per lo studio del compost e delle comunità batteriche del suolo – SESA Spa di Este: crede fortemente nella collaborazione università-industria per una agricoltura sostenibile
SESA Spa – le varie piante di pomodoro analizzate – sesaeste.it website

SESA Spa di Este: crede fortemente nella collaborazione università-industria per una agricoltura sostenibile

Questo progetto di ricerca, sostenuto da SESA Spa, potrebbe avere importanti implicazioni pratiche nell’ambito dell’agricoltura moderna, contribuendo allo sviluppo di tecnologie avanzate per una produzione alimentare sostenibile. I risultati preliminari dello studio sono stati presentati dal dottor Sebastiano Nigris durante la manifestazione Ecomondo 2023 a Rimini, nell’ambito della Conferenza sul Compostaggio e Digestione Anaerobica.

La collaborazione tra università e industria svolge un ruolo chiave nell’avanzamento della ricerca scientifica e nello sviluppo di soluzioni innovative per l’agricoltura. Lo studio condotto da SESA e dall’Università di Padova sul compost e le comunità batteriche del suolo rappresenta un esempio tangibile di questo partenariato, con potenziali benefici significativi per il settore agricolo e ambientale.

Fonte: www.sesaeste.it

Immagine di copertina: Adobe Stock di vaivirga – SESA Spa – l’utilizzo del pomodoro per la ricerca sul compost

Economia Circolare

Leggi anche

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Genitori green: risparmiare e vivere a impatto zero con un bambino – Genitori green: risparmiare con un bambino e vivere in modo sostenibile

Genitori green: risparmiare e vivere a impatto zero con un bambino

Anche voi potete essere genitori green: scoprite come risparmiare migliaia di euro nel primo anno di vita del vostro bambino e ridurre così l'impatto ambientale!
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – SESA Spa di Este aderisce al progetto “Mestieri e futuro” promosso da Confindustria e Settore Education AICQ

SESA Spa di Este aderisce al progetto “Mestieri e futuro” promosso da Confindustria e Settore Education AICQ

L’integrazione tra istruzione e industria ha assunto un ruolo cruciale nell’orientamento professionale degli studenti, e SESA Spa di Este ha aderito al progetto “Mestieri e futuro, la scuola e le realtà produttive del territorio”..
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il terzo volo di prova della Starship di SpaceX: un momento epocale nell’esplorazione spaziale con foto mai viste prima – Foto del terzo volo della Starship di SpaceX: una visione epocale nello spazio

Il terzo volo di prova della Starship di SpaceX: un momento epocale nell’esplorazione spaziale con foto mai viste prima

Le foto del terzo volo di Starship di SpaceX, che rappresenta una pietra miliare nell’esplorazione spaziale, aprono una finestra senza precedenti su quello che ci aspetta nel prossimo futuro.
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – EPBD: la Direttiva sulle Case Green sul tema delle caldaie a gas e il loro destino – Vantaggi e requisiti delle caldaie a gas secondo la direttiva Case Green: investimento per il futuro

EPBD: la Direttiva sulle Case Green sul tema delle caldaie a gas e il loro destino

Dopo essere stata definitivamente approvata in seduta plenaria il 12 marzo 2024, la Direttiva Europea conosciuta come "Case Green" o EPBD (Energy Performance of Buildings Directive), ha suscitato grande interesse sul tema delle caldaie a gas.
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il futuro dell’automobile: elettrico vs idrogeno – Il futuro dell’automobile: una visione integrata fra elettrico e idrogeno

Il futuro dell’automobile: elettrico vs idrogeno

Nel contesto del futuro dell’automobile, due tecnologie stanno emergendo come protagoniste principali: le macchine elettriche e quelle a idrogeno.
Leggi di più
Torna in alto