Home » Economia circolare » App antispreco: uno strumento efficace per ridurre il nostro impatto sull’ambiente

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – App antispreco: uno strumento efficace per ridurre il nostro impatto sull’ambiente – Le app antispreco aiutano il pianeta e le persone

App antispreco: uno strumento efficace per ridurre il nostro impatto sull’ambiente

Luglio 27, 2023 |

Le app antispreco sono applicazioni mobili progettate per aiutare le persone a ridurre lo spreco di cibo e risorse e il conseguente impatto ambientale. Negli ultimi anni queste app sono diventate sempre più popolari, poiché è cresciuta notevolmente la sensibilizzazione sull’importanza della riduzione degli sprechi alimentari e delle risorse. Le app antispreco, infatti, sono in grado di creare una rete tra consumatori, esercenti commerciali e organizzazioni benefiche, in un’ottica di riduzione degli sprechi.

Grazie a queste app i rivenditori possono smaltire le sempre numerose eccedenze e ridurre così i costi dovuti allo smaltimento. Questo rappresenta un vantaggio importante anche per il consumatore finale, perché gli consente di acquistare molti prodotti a prezzi scontati. Inoltre, le eccedenze alimentari della piccola e grande distribuzione possono essere destinate a enti benefici che lo mettono a disposizione di chi ne ha più bisogno.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – App antispreco: uno strumento efficace per ridurre il nostro impatto sull’ambiente – Le app antispreco aiutano il pianeta e le persone
Concept eccedenze cibo

Esistono quindi numerose applicazioni antispreco che forniscono una gamma diversificata di servizi. Per esempio, app come “Too Good to Go” o “Last Minute Sotto Casa” permettono di acquistare cibo invenduto a prezzi ridotti. “Bring the Food” invece è pensata per consentire la donazione di cibo agli enti benefici e alle Onlus registrati sulla piattaforma. Applicazioni come “ThinkAbout” consentono di segnalare prodotti prossimi alla scadenza o con piccoli difetti, promuovendo così una spesa più responsabile e sostenibile.

Ci sono inoltre applicazioni che sono state sviluppate espressamente per sensibilizzare la popolazione sulla corretta conservazione degli alimenti al fine di contrastare gli sprechi alimentari. È questo il caso di “UBO”, un importante progetto che permette agli utenti di accedere a una vasta gamma di informazioni utili riguardo agli alimenti. Insomma, le app antispreco rappresentano davvero un passo positivo verso uno stile di vita più sostenibile e consapevole dell’ambiente. Vediamole nel dettaglio.

Acquistare sottocosto per ridurre gli sprechi e l’impatto ambientale

L’app antispreco più diffusa al mondo è la già citata “Too Good to Go”, che è presente in Italia dal 2019. Nel nostro paese circa 8 milioni di persone hanno già scaricato l’applicazione e sulla piattaforma sono attivi quasi 22.000 negozi. Attraverso “Too Good to Go” il cibo in eccesso prodotto dalle aziende viene confezionato nelle cosiddette “surprise bag” e reso disponibile agli utenti a circa un terzo del prezzo originale. Questo approccio consente alle aziende di recuperare parte dei costi e offre ai consumatori l’opportunità di accedere a cibo di alta qualità a un incredibile rapporto qualità-prezzo.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – App antispreco: uno strumento efficace per ridurre il nostro impatto sull’ambiente – Le app antispreco aiutano il pianeta e le persone
Fonte: Shutterstock di szmuli – To Good to Go

Last Minute Sotto Casa” è un’applicazione che si è distinta per il suo impegno nel creare un sistema antispreco efficiente per la grande e piccola distribuzione. Il sistema antispreco sviluppato da questa app presenta numerosi vantaggi per i supermercati, riducendo la quantità di prodotti invenduti e migliorando i margini di profitto. L’applicazione prevede anche l’invio automatico di offerte ai clienti attraverso volantini digitali, promuovendo quindi un approccio volto alla fidelizzazione degli utenti.

Myfoody” è un’app antispreco nata in Italia con l’obiettivo di combattere lo spreco alimentare e risparmiare sulla spesa, promuovendo al contempo un consumo alimentare consapevole. Tramite questa applicazione i consumatori possono individuare i prodotti alimentari prossimi alla scadenza nei supermercati locali e acquistarli a prezzi scontati fino al 50%. In questo modo “Myfoody” rafforza la connessione tra i punti vendita e i consumatori finali, diffondendo la sua filosofia “zero waste”.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – App antispreco: uno strumento efficace per ridurre il nostro impatto sull’ambiente – Le app antispreco aiutano il pianeta e le persone
Fonte: Adobe Stock di Syda Productions – Spesa consapevole

Le app antispreco aiutano il pianeta e le persone

Ridurre l’impatto ambientale e aiutare le altre persone è uno degli obiettivi dell’app antispreco “Bring the Food”. Questa applicazione è nata dalla collaborazione tra i ricercatori della Fondazione Bruno Kessler di Trento e la Fondazione Banco Alimentare. Si rivolge alle aziende e alle associazioni no profit per ridurre lo spreco alimentare e fornire aiuto a coloro che ne hanno maggiormente bisogno. Infatti, all’app “Bring the Food” è possibile iscriversi come potenziale donatore di alimenti o come potenziale ente beneficiario.

L’app antispreco “Phenix” permette di acquistare a prezzi vantaggiosi i prodotti invenduti dei negozi e poi donarli ad associazioni di volontariato ed enti di beneficenza. “Phenix” aiuta le imprese e i negozi a gestire in modo efficace i loro stock, promuovendo le buone pratiche dell’economia circolare. Negli ultimi dieci anni, infatti, questa applicazione ha salvato dallo spreco 170 milioni di pasti e ha ridotto di 400.000 tonnellate le emissioni di CO2.

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile
Fonte: Sito internet UBO – Memo scadenze

UBO” è un’app antispreco particolarmente interessante, perché si propone di agire direttamente sulle cause che portano all’accumulo di eccedenze, cercando di prevenirle sin dall’inizio. Il progetto “UBO – Una Buona Occasione” è stato realizzato dalle Regioni Piemonte e Valle d’Aosta e finanziato dal Ministero dello sviluppo economico. Il portale e l’applicazione dedicati vogliono offrire al consumatore un aiuto concreto che gli permetta di fare una spesa consapevole, intelligente e responsabile. A questo scopo mette a disposizione degli utenti diverse sezioni, come “Lista della spesa”, “Memo scadenze” e “Chiedi all’esperto”.

Fonte: www.nonsprecare.it

Immagine di copertina: Shutterstock di David MG

Economia circolare

Leggi anche

Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Genitori green: risparmiare e vivere a impatto zero con un bambino – Genitori green: risparmiare con un bambino e vivere in modo sostenibile

Genitori green: risparmiare e vivere a impatto zero con un bambino

Anche voi potete essere genitori green: scoprite come risparmiare migliaia di euro nel primo anno di vita del vostro bambino e ridurre così l'impatto ambientale!
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – SESA Spa di Este aderisce al progetto “Mestieri e futuro” promosso da Confindustria e Settore Education AICQ

SESA Spa di Este aderisce al progetto “Mestieri e futuro” promosso da Confindustria e Settore Education AICQ

L’integrazione tra istruzione e industria ha assunto un ruolo cruciale nell’orientamento professionale degli studenti, e SESA Spa di Este ha aderito al progetto “Mestieri e futuro, la scuola e le realtà produttive del territorio”..
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il terzo volo di prova della Starship di SpaceX: un momento epocale nell’esplorazione spaziale con foto mai viste prima – Foto del terzo volo della Starship di SpaceX: una visione epocale nello spazio

Il terzo volo di prova della Starship di SpaceX: un momento epocale nell’esplorazione spaziale con foto mai viste prima

Le foto del terzo volo di Starship di SpaceX, che rappresenta una pietra miliare nell’esplorazione spaziale, aprono una finestra senza precedenti su quello che ci aspetta nel prossimo futuro.
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – EPBD: la Direttiva sulle Case Green sul tema delle caldaie a gas e il loro destino – Vantaggi e requisiti delle caldaie a gas secondo la direttiva Case Green: investimento per il futuro

EPBD: la Direttiva sulle Case Green sul tema delle caldaie a gas e il loro destino

Dopo essere stata definitivamente approvata in seduta plenaria il 12 marzo 2024, la Direttiva Europea conosciuta come "Case Green" o EPBD (Energy Performance of Buildings Directive), ha suscitato grande interesse sul tema delle caldaie a gas.
Leggi di più
Impatto Zero – Green economy – Blog Ecosostenibile – Il futuro dell’automobile: elettrico vs idrogeno – Il futuro dell’automobile: una visione integrata fra elettrico e idrogeno

Il futuro dell’automobile: elettrico vs idrogeno

Nel contesto del futuro dell’automobile, due tecnologie stanno emergendo come protagoniste principali: le macchine elettriche e quelle a idrogeno.
Leggi di più
Torna in alto